“Le piattaforme digitali di streaming” su “Il Mulino” 3/2022

“Siamo nel nostro Soggiorno, durante un consueto dopocena familiare. Come succede oramai sempre più spesso, la nostra serata di intrattenimento prevede di guardare una serie Tv sfruttando l’abbonamento alla piattaforma Netflix, che abbiamo attivato – come moltissimi altri – nel periodo della pandemia. Non c’è dubbio che le chiusure prolungate di cinema e di altri luoghi pubblici siano diventate più sopportabili proprio grazie alle piattaforme di intrattenimento, non solo per le serie Tv, ma anche per la musica, i libri digitali e per tutta una serie di altri contenuti, contribuendo in modo significativo a migliorare la nostra vita familiare. In ogni caso, da quando abbiamo attivato l’abbonamento a Netflix, le routine familiari si sono un po’ trasformate, come si sono modificati i film e le serie Tv che abbiamo visto, nonché il ritmo con cui abbiamo «consumato» questi contenuti. L’epoca in cui per guardare un film dovevamo accontentarci della programmazione dei palinsesti televisivi o fare affidamento sulla collezione di Dvd conservati nella libreria di casa è oramai un ricordo re…”

continua a leggere su “Il Mulino”: https://www.rivisteweb.it/doi/10.1402/104776

"Sapere" Alessandro Delfanti Apple Bologna Books ciga communication conferences consumption Digicult digital culture digital media digital music technologies electronic dance music Federico Neresini Gabriele Balbi Graham St John hacking Il Mulino innovation Materiality media studies Milano mp3 music music technologies new media Oggetti da ascoltare Padova Pastis popular culture popular music practice theory Roma Science science and technology Sociologia dei Consumi sociology Sound studies Storia dei media digitali STS sts italia technology Tecnologie Tecnoscienza