Conferenza: La voce mediatizzata, Iulm, Milano, 27 Ottobre 2016

Allo Iulm una giornata di studi dal titolo “La voce mediatizzata”,  giovedì 27 ottobre, alle ore 10 in Sala dei 146 con interventi di studiosi di diverse discipline (sociologia, estetica, filmologia, letterature comparate, studi sul teatro, musicologia).

schermata-2016-10-19-alle-18-37-37

Con approcci differenti, vari studiosi discuteranno intorno alla questione sul modo in cui la mediazione tecnologica – la mediatizzazione – agisce sulla voce, con effetti svariati di straniamento o (iper)realismo, ibridazione o purificazione, trasparenza o stratificazione, conferma o critica, strutturazione o decostruzione, isolamento o comunione, contenimento o sfogo, enfasi potenziamento sovraccarico oppure sottrazione spoliazione annichilazione.

A differenza di altre cose che vengono mediatizzate, la voce, così come un volto umano o un gesto corporeo, conserva sempre un fondo irriducibile di realtà naturale, non protesica. Mentre un violino o un sintetizzatore, una pergamena o uno smartphone sono oggetti parimenti artificiali, la voce tecnologica è inesauribilmente ibrida, anfibia. Il fuoco specifico della ricerca sono dunque i modi in cui avviene, e i risultati che produce, la mediazione tecnologica di un oggetto irriducibilmente non-tecnologico.

Programma:

Sessione mattutina: 10.00-13-30

ModeraValentina Garavaglia (IULM)

Intervengono:

  • Antonio Pizzo (Università di Torino), La drammaturgia dell’urlo in Marcel•lì Antunez Roca
  • Stefano Lombardi Vallauri (Università IULM, Milano), Intimità remota, empatia mediata. Che cos’è e cosa comunica la voce nella canzone popolare prodotta tecnologicamente

– Coffe Break –

  • Giacomo Albert (Università di Torino), La composizione dell’immagine vocale: l’urlo nel cinema mainstream e nella videoarte
  • Francesco Finocchiaro (Universität Wien), Il cinema parlante. Spunti per una drammaturgia della voce da Fritz Lang a Terrence Malick

– Pausa pranzo – 

Sessione pomeridiana: 15.00-18.15

Modera: Marida Rizzuti (IULM)
Intervengono:

  • Fabio Vittorini (IULM), Decostruzione dell’identità nel racconto cinematografico: disoriginamento, dissociazione e moltiplicazione
  • Mimmo Gianneri (IULM), La voce della canzone nel cinema contemporaneo di ambientazione partenopea

– Coffe Break –

  • Claudio Rizzoni (Fondazione Cini, Venezia), Dalla voce di questua al “cantico” pop. Il canto rituale per la Madonna dell’Arco (Napoli) fra orizzonti simbolici tradizionali e innovazioni formali
  • Paolo Magaudda (Università di Padova), Media, tecnologie e culture nella storia della digitalizzazione del suono e della voce

Clicca qui per scaricare la locandina.

"Sapere" "Tecnoconsumi" Alessandro Delfanti Apple Bologna Books ciga communication conferences consumption Digicult digital culture digital media digital music technologies electronic dance music Graham St John hacking Il Mulino innovation jailbreaking Materiality media studies Milano mp3 music music technologies new media Oggetti da ascoltare Pastis popular culture popular music practice theory Roma Science science and technology Sociologia dei Consumi sociology Sound studies Storia dei media digitali STS sts italia technology Tecnologie Tecnoscienza Trento