“Che fare”: Anonymous e nuovi spazi per l’attivismo digitale

Schermata 2016-06-20 alle 12.02.17Anonymous ha sempre amato il rischio e giocato col fuoco e non sorprende perciò che il collettivo alla fine abbia preso fuoco, illuminando il percorso per qualcun altro”. È con queste sintetiche parole della stessa autrice che possiamo riassumere il senso del libro I mille volti di Anonymous: la vera storia del gruppo Hacker più provocatorio del mondo, che raccoglie una lunga ricerca svolta da Gabriella ‘Biella’ Coleman, professoressa di antropologia della McGill University di Montreal. Non c’è dubbio, infatti, che dal 2010 in avanti Anonymous abbia appiccato un gran bel fuoco globale nel mondo dell’attivismo digitale, irrompendo come uno dei principali protagonisti nei conflitti che ruotano attorno alla rete, all’uso dei media digitali e soprattutto alla difesa della privacy di cittadini da parte delle intrusioni dei governi e multinazionali…

Continua a leggere su “Che fare”

"Sapere" "Tecnoconsumi" Alessandro Delfanti Apple Bologna Books ciga communication conferences consumption Digicult digital culture digital media digital music technologies electronic dance music Graham St John hacking Il Mulino innovation jailbreaking Materiality media studies Milano mp3 music music technologies new media Oggetti da ascoltare Pastis popular culture popular music practice theory Roma Science science and technology Sociologia dei Consumi sociology Sound studies Storia dei media digitali STS sts italia technology Tecnologie Tecnoscienza Trento